Apposito Spiegone n. 7

Titolo:

Discorso ponderato, circostanziato ancorché inutile sopra il prezzo del prosciutto e di come esso viene eterodiretto dalla criminalità organizzata, Sistema di Secondigliano incluso, con la Gentile Collaborazione della Mafia Padana

Ovvero:

Roberto Saviano tutto questo ti era sfuggito, eh?

Segue Apposito Spiegone:

Ordunque bisogna sapere che la formazione del Prezzo del Prosciutto che arriva nelle case degli italiani, quistione filosofica che occupa gran tempo e neuroni di molteplici massaie badanti colf e affini/assimilabili, ebbene codesto Prezzo del Prosciutto non viene in nessun modo rapportato alla Esigenze del Libero Mercato e neppure deciso dagli Intermediari del Libero Commercio in Libero Stato; le dinamiche costi/ricavi del roseo affettato non dipendono in nessun modo dal testamento biologico del maiale che ha contribuito allafornitura della materia prima; il Prezzo del Prosciutto lo decide la Camorra (o meglio, il Sistema).

Si fa così (mo’ vi spieco):

Il maiale ovviamente nasce in Cina, viene caricato vivo nel container laggiù, dove l’Oriente diventa pressocché Estremo, e durante il viaggio ci sono i cinesini che macellano il maiale dentro al container, e entro l’involucro metallico, al riparo dalle ispezioni dell’ASL e lontani dalle grinfie di Guariniello, i cinesini ci fanno direttamente i vari insaccati e/o altri alimenti porcoprodotti, fra cui ciccioli, salami, salamelle, trippe e molteplici zamponi natalizzzi.

Poi, onde cancellare le tracce del tutto, i cinesi si fanno i salumi e i prosciutti anche di loro propri, macellandosi a vicenda l’un con l’altro, fino a quando resta l’ultimo macellaio cinese che ha insaccato tutti gli altri, e lui per nascondersi si mette a bagno in un bidone di peperlizia Ponti, per poi essere venduto in erboristeria come radice di gingseng transgenico afrodisiaco.

La mafia cinese vende il prosciutto al Sistema di Secondigliano, che lo rivende al Sistema di Casoria, che lo rivende alla Mafia Padana, che lo smercia ai Baldi Picciotti Leghisti, che lo affidano alle Coraggiose Ronde Notturne, che vanno a consegnare i prosciutti agli Spacciatori Finali, che la mattina dopo consegnano il prosciutto abusivo alle massaie e alle colf di Milano Centro, di Rogoredo, di Vimercate, di Cernusco s/n, e di tutto il Cuore Benestante del Nord Produttivo e Trainante, ignaro complice.

Naturalmente, a ogni passaggio il Prezzo del Prosciutto lievita, lievita… Taluni tagliano il prosciutto con la soppressata calabra, o con la sopressata veneta all’aglio, per aumentare ancora il guadagno. Altri lo tagliano con il coltello.

Quindi, o donne, quando voi discutete delle Dinamiche dell’Economia mondiale applicate al Prezzo del Prosciutto, sappiate che i vostri discorsi sono vani: il Prezzo del Prosciutto lo decidono i Boss del Casertano (e un po’ anche i Coraggiosi e Impavidi Rondaioli del Nordest).

(Tiè, Roberto Saviano! Questo non l’avevi scoperto, eh?)

Annunci

Energia Pulita n.4

Che poi l’automobile che non inquina, non consuma, non costa niente e va come una freccia l’avrebbero pure inventata, ma poi i soliti petrolieri e potentati economici la ostacolano in tutti i modi e non la vendono.

La macchina superecologica va a prosciutto cotto rovagnati (il “granbiscotto” della pubblicità).

Certo che se poi uno invece i prosciutti se li mangia, e vabè, allora vai a piedi e non ti lamentare, però!